RIUNIONE DEL COMITATO TECNICO SCIENTIFICO DEL 2 MARZO 2016   presso

ISTITUTO  ISTRUZIONE SUP. LEVI – MONTALCINI

 

PRESENTI:  prof.. Lionello Archetti Maestri, dr. Garbarino (Garbarino Pompe s.p.a.), Mecof di Ovada, Ass. Marinai  d’Italia con sig,ri Gallo e Castellotti, ing. Aschero (Ormig di Ovada), dr.ssa Roso Franca (Vice Sindaco Comune di Acqui), dr. Lulani (Amm. Del. Ditta Giuso di Bistagno), dr. Avignolo (Commercialista), dr. Comaschi (Presidente Ass. per ilPatrimonio dei Paesaggi vitivinicoli del Piemonte Langhe-Roero e Monferrato)

Per IIS Montalcini: il DS prof. Claudio Bruzzone, prof.ri  A. Bonelli,  F. Piana,  V. Alemanni,  A. Foglia, L. Rebora e M. Pieri

 

 

Ordine del giorno:

 

 

-Insediamento e rinnovo CTS

-Legge n.107 cenni normativi disciplinanti Alternanza Scuola Lavoro

-Varie ed eventuali

 

Ora di inizio lavori: 17,30

 

In apertura il DS saluta i componenti e invita gli stessi a presentarsi.

Il CTS è insediato e resterà in carica per un triennio.

Illustra la situazione relativa alla normativa sulla sicurezza ribadendo il ruolo guida della regione Piemonte a livello nazionale. Precisa che anche gli attuali ragazzi delle classi terze, direttamente coinvolti nell’Alternanza Scuola Lavoro, saranno formati in merito.

Ricorda, inoltre, che il nostro responsabile sicurezza dr. Pier Paolo Pasino è a capo della Rete Provinciale sulla sicurezza scolastica.

Informa il Comitato, nella sua rappresentanza esterna, che a chiusura delle iscrizioni per l’anno scolastico 2016-17 è emersa una forte sofferenza verso il corso professionale di manutentore elettrico ; per contro il corso professionale socio-sanitario, istituito lo scorso anno,  sembra godere di una buona risposta da parte dell’utenza.

Durante il dibattito, che ne segue, la prof.ssa Alemanni comunica che, in sede di sorveglianza periodica di Accreditamento regionale, l’ispettrice Piazzolla  ha ribadito l’importanza per il territorio di mantenere un indirizzo professionale qualificante, che conduce comunque ad un diploma di maturità.

Il sig. Gallo, ai fini strategici del rilancio del corso professionale, propone di esplorare la possibilità di aprire un nuovo indirizzo finalizzato alla preparazione di figure in campo nautico (esempio frigorista di bordo).

Il DS conferma la valenza per il territorio del corso serale.

Prende la parola il prof. Piana che illustra nei dettagli le modalità con le quali la scuola ha pianificato le attività di Alternanza per l’anno scolastico in corso, precisando una ripartizione del monte ore tra stage in azienda, formazione sulla sicurezza e impresa simulata.

Il dr. Lulani  esemplifica la realtà tedesca e la sua strutturazione in sei mesi di attività pratica in azienda; il dr. Avignolo conferma che un vantaggio  è stato dato agli imprenditori  dalla possibilità di defiscalizzare il percorso offerto.

Questa potrebbe essere un’opportunità da estendere anche al nostro Paese.

Il dr. Lulani prosegue ricordando la prima esperienza di CTS in Italia con l’istituto tecnico Volta  di Alessandria che lo ha visto direttamente partecipe in qualità di Presidente dell’Unione Industriali di Alessandria.

La sinergia si è concretizzata in aiuto economico ai laboratori, nella formazione dei docenti e nei percorsi di alternanza scuola – lavoro nelle aziende del territorio.

Il presidente dell’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi vitivinicoli  del Piemonte, dr. Comaschi, ricorda al CTS alcuni passaggi, a suo dire, fondamentali di connotazione dell’identità dell’istituto apportati dall’insediamento del nuovo  DS.

Prosegue ricordando l’importanza delle potenzialità del territorio viste come risorse di sviluppo e occupazione. Per questo si auspica in tutte le scuole di ogni ordine e grado un’operazione di divulgazione e conoscenza.

Il sig. Castellotti aggiunge l’importanza della figura del tutor che accompagna i ragazzi direttamente in azienda e rassicura che, per le visite dell’indirizzo nautico, ogni imbarco è legato ad un accompagnatore.

I rappresentanti della ditta Mecof concordano con quanto dibattuto, ribadendo che lo stage non deve essere un parcheggio.

Il dr. Lulani riflette sul fatto che i giovani siano da orientare verso una formazione scolastica che li conduca ad una concreta possibilità occupazionale.

Il comitato crede che siano da educare in tal senso le famiglie poiché sono artefici delle scelte di scuola superiore. La scuola integrerà il Progetto orientamento.

L’ing. Aschero afferma trattasi di una questione di cultura e si dichiara concorde con gli interventi precedenti.

Il dr. Lulani domanda come sia gestita la quota dell’autonomia dell’istituto.

Il DS informa che in autonomia sia possibile fino ad una curvatura del 25%.

La dott. ssa Roso chiede come vengano valutate le schede finali degli stagisti.

I docenti comunicano che la modulistica è stata rifatta e che è in revisione la valutazione dei crediti formativi alla luce dell’obbligatorietà dell’alternanza scuola lavoro; sarà oggetto di riflessione nei prossimi incontri di dipartimento disciplinare.

Si stabilisce che la comunicazione avvenga anche tramite il sito istituzionale : in apposita pagina del sito www.iislevimontalcini.it   alla Homepage è stato  inserito il presente verbale e via via  verrà integrata con il materiale da condividere.

Un forum necessario allo scambio di opinioni e consulenze sarà attivato al più presto come da indicazione del sig. Gallo.

 

Esauriti gli argomenti e con l’intento di fissare un incontro a fine anno scolastico, la seduta è sciolta alle ore 19.30.

 

 

Acqui Terme, 2 marzo 2016

 

 

Il Dirigente Scolastico                                                                                                 Il Segretario

Prof. Claudio Bruzzone                                                                                     Prof.ssa Valeria Alemanni